• 04/03/2024
  • 3min

Come proteggere l'impianto di scarico dei moderni motori diesel di serie

#Auto

Che cos'è AdBlue®? A cosa serve? A cosa bisogna prestare attenzione durante l'utilizzo? Vi spieghiamo tutto ciò che dovete sapere sull'AdBlue® e come evitare costose riparazioni.

 

[###TRANSLATE_PREFIX###]
[###TRANSLATE_PREFIX###]

I veicoli diesel di nuova generazione necessitano, oltre al carburante, anche di urea. Sciogliendola in acqua demineralizzata si ottiene infatti un additivo che viene commercializzato con il nome di AdBlue®. Questo riducente è indispensabile per il rispetto delle norme europee sulle emissioni di ossido di azoto, ma in caso di mancanza di evaporazione può anche causare gravi danni all'impianto di scarico.

Funzionamento dell'AdBlue® nell'impianto di scarico

Nei veicoli diesel dotati di sistemi di post-trattamento dei gas di scarico (SCR), la soluzione di urea liquida AdBlue®, detta anche Diesel Exhaust Fluid (DEF), viene dosata tramite un serbatoio separato e iniettata nel tratto di scarico caldo. Qui le sostanze nocive generate dal processo di combustione si mescolano con l'agente riducente e reagiscono formando vapore acqueo e azoto innocui per l'ambiente, in modo da rispettare i valori di ossido di azoto standardizzati espellendoli attraverso lo scarico.  

Problemi frequenti nell'utilizzo di AdBlue®

Per quanto sia opportuno l'impiego di AdBlue® per la riduzione delle sostanze nocive dei gas di scarico di un motore diesel, può comunque comportare problematiche sgradevoli. Il motivo è l'elevata percentuale di acqua presente nell'AdBlue®. Questo prodotto è infatti composto per circa due terzi da acqua demineralizzata e per un terzo da urea.

Formazione e conseguenze di depositi nel sistema AdBlue®

A causa del processo di reazione e della pellicola di liquido che si forma, possono formarsi piccoli depositi di cristalli dannosi che hanno gravi conseguenze sull'impianto di scarico del veicolo. Questo problema è dovuto al basso punto di ebollizione dell'acqua, che è molto inferiore a quello dell'urea. Con il riscaldamento, l'acqua contenuta inizia a evaporare prima che l'urea possa decomporsi. In questo modo si formano cristalli di urea che si depositano nelle tubazioni o nelle valvole di dosaggio. In casi estremi il sistema AdBlue® si ostruisce, causando danni alla pompa o anche agli iniettori. Questo può portare anche a messaggi di errore della gestione del motore.

Pericoli a basse temperature

A causa dell'elevata percentuale di acqua presente nell'AdBlue®, anche le basse temperature possono comportare problemi e il pericolo di avaria a causa del congelamento è elevato. Anche se le case costruttrici montano dei riscaldamenti per mantenere l'AdBlue® allo stato liquido, questi iniziano a funzionare solo all'avviamento del motore e quindi, spesso, troppo tardi. I veicoli con sistemi AdBlue® congelati non possono quindi essere riavviati e si guastano completamente.

Con questo additivo si prevengono potenziali problemi dell'AdBlue®

Il nostro DEF Anti Crystal Additive K è un rimedio affidabile. Previene sia la formazione di cristalli dannosi che la formazione di ghiaccio.

Aggiungendolo ad AdBlue® attraverso il bocchettone del serbatoio, il punto di congelamento può essere abbassato da -11,5°C a quasi -16°C, garantendo così la piena funzionalità anche a temperature molto basse.

L'additivo può essere utilizzato preventivamente anche contro i depositi cristallini. Grazie alla sua elevata efficacia nel sistema SCR, il prodotto garantisce un processo di evaporazione ottimale. I tensioattivi in esso contenuti riducono la tensione superficiale dell'AdBlue® e impediscono la formazione di gocce e la conseguente pellicola liquida. In questo modo non si verificano ostruzioni degli iniettori o della pompa e si evitano costose riparazioni.

Primo piano delle valvole di ingresso (sinistra: prima della pulizia, destra: dopo la pulizia)

Pulizia: Detergente LIQUI MOLY per il sistema motore benzina e diesel

Problemi di elevato consumo di carburante, di calo della potenza del motore, di funzionamento irregolare del motore e di valori di emissione scadenti? LIQUI MOLY risolve il problema.

Leggi di più