• 15/11/2022
  • Prodotti

Con LIQUI MOLY le auto elettriche frenano in modo affidabile

Il liquido per freni DOT 5.1 EV è stato sviluppato per gli impianti dei veicoli moderni, installati anche nei veicoli elettrici

I veicoli ibridi e quelli completamente elettrici presentano molte differenze rispetto alle auto con motore a combustione interna convenzionale. Questo vale sia per la trasmissione che per i componenti che assicurano che l'accelerazione generata venga nuovamente ridotta: i freni. Lo specialista di prodotti chimici per veicoli LIQUI MOLY ha sviluppato un liquido specifico per i freni dei veicoli elettrici: DOT 5.1 EV – e questo per diversi motivi.

I veicoli con motore a combustione interna convenzionale dispongono di un impianto frenante - così come le auto elettriche e ibride. In tutti i casi, il liquido dei freni deve essere sostituito per lo più ogni due anni. "Ma questo è tutto per quanto riguarda le somiglianze, perché il profilo dei requisiti dei veicoli elettrici talvolta è completamente diverso", afferma David Kaiser, direttore del settore Ricerca e Sviluppo alla LIQUI MOLY. Ecco perché lo specialista di prodotti chimici per veicoli ha sviluppato il liquido per freni DOT 5.1 EV. EV sta per Electric Vehicle.

Esistono diversi motivi per cui i sistemi frenanti dei veicoli a trazione parzialmente o anche esclusivamente elettrica sono più impegnativi. "Uno è la protezione anticorrosione", afferma David Kaiser. "Poiché il motore elettrico funge anche da freno recuperando energia per la batteria, l'utilizzo dell'impianto frenante meccanico è meno frequente. Ciò causa una corrosione selettiva". Gli additivi speciali contrastano questo fenomeno.

"Ciò non significa però che un impianto frenante di un veicolo elettrico funzioni solo a velocità ridotta", afferma il responsabile dello sviluppo di LIQUI MOLY. "Questi veicoli sono generalmente più pesanti di quelli alimentati da un motore a combustione interna e raggiungono rapidamente velocità elevate dalle quali, in caso di pericolo, devono essere frenati bruscamente. In questo modo i freni si surriscaldano rapidamente. I liquidi per freni, come il nostro nuovo DOT 5.1 EV, devono funzionare anche quando l’impianto frenante è caldo e quindi richiedono un elevato punto di ebollizione secco e un elevato punto di ebollizione umido".

La caratteristica numero tre è una conducibilità di corrente più bassa possibile. Questo aspetto è importante quando un sistema elettrico è installato vicino all'impianto frenante e non è sufficientemente schermato dal punto di vista elettrico. Come per la ricarica induttiva senza fili dello spazzolino elettrico o del cellulare, nel sistema frenante possono essere indotte tensioni elettriche che possono decomporre il liquido dei freni o favorire la corrosione.

La quarta caratteristica è la viscosità. "Come per l'olio motore, la fluidità è determinante per le prestazioni del liquido. Minore è la viscosità e più veloce è la lubrificazione del motore. Un liquido per freni a bassa viscosità trasmette più velocemente gli impulsi di frenata nel sistema, mentre i sistemi elettronici di assistenza alla guida come l'ABS o l'ESP funzionano meglio e rispondono in modo ancora più sensibile”, spiega David Kaiser.

Per i liquidi per freni come per gli oli motore vale quanto segue: utilizzare solo ciò che è può essere utilizzato. Le approvazioni e le specifiche sono la misura di tutte le cose.

Peter Szarafinski
Head of Media Relations International
Telefono:
+49 731 1420-189
Fax:
+49 731 1420-82
E-mail:
peter.​szarafinski@​liqui-​moly.de