• 03/11/2022
  • Prodotti

"Rimaniamo gli specialisti dei prodotti chimici per il settore automotive"

L'amministratore delegato di LIQUI MOLY Günter Hiermaier parla di elettromobilità, crescita in mercati in contrazione e futuro dell'azienda.

Da oltre 60 anni LIQUI MOLY accompagna il cambiamento tecnologico nel settore automobilistico. Grazie all'ampio assortimento di prodotti chimici per gli autoveicoli, l'amministratore delegato Günter Hiermaier ritiene che l'azienda sia ben posizionata per la trasformazione della mobilità.

Un produttore di oli motore e additivi deve preoccuparsi dell'elettromobilità?

Günter Hiermaier: No, niente affatto. Questo significa per noi un ulteriore giro d'affari, perché possiamo lanciare nuovi prodotti specifici per i veicoli elettrici, tra cui, recentemente, un olio per cambi per Tesla e un refrigerante per celle a combustibile.

Ma l'olio motore non è più necessario per questi veicoli.

Günter Hiermaier: Per questi veicoli no, ma pensate solo ai milioni di auto con motore a combustione che sono ora in circolazione. Anche se da un giorno all'altro non venissero più prodotte automobili con motori a combustione, ci vorrebbero più di 15 anni prima che spariscano gli ultimi esemplari. Ci concentriamo molto di più sull'aftermarket che sul settore OE e nell'aftermarket questo cambiamento avverrà solo gradualmente. Sarei anche cauto nello scrivere un necrologio per il motore a combustione interna, in questo momento. Sarà emozionante vedere come si svilupperanno gli e-fuel. I carburanti sintetici prodotti in modo neutrale dal punto di vista climatico possono ancora garantire una lunga vita al motore a combustione interna.

Ciononostante, il mercato globale dell'olio motore vedrà una contrazione.

Günter Hiermaier: E continueremo a crescere in questo mercato perché continueremo ad aumentare la nostra quota di mercato. La produzione dei moderni oli motore sta diventando sempre più sofisticata, tanto che molti produttori di oli più piccoli in particolare non saranno in grado di tenere il passo con questo cambiamento e spariranno dal mercato. Ma non c'è dubbio: a lungo termine, l'evoluzione della mobilità implicherà naturalmente anche per noi un forte cambiamento. Ma non abbiamo paura di questo: siamo sempre stati all'avanguardia quando si trattava di nuove tecnologie, che si tratti della pulizia dei filtri antiparticolato per motori diesel, o dei problemi dell'LSPI, o ancora di oli motori sempre più fluidi. La gamma di prodotti cambierà in modo significativo, ma rimaniamo gli specialisti dei prodotti chimici per autoveicoli. 60 anni fa LIQUI MOLY aveva solo una manciata di additivi nell'assortimento. Nient'altro. Oggi abbiamo circa 4000 prodotti. Con la nostra gamma di prodotti siamo posizionati in modo incredibilmente ampio. Oltre a oli e additivi, anche grassi e paste, prodotti per la manutenzione come detergenti per freni, cura dell'auto, protezione del sottoscocca, materiali per la riparazione dei cristalli e molto altro ancora. Questo ci consente di offrire i prodotti giusti per ogni vettura, sia per i motori a combustione interna che per le auto elettriche.

Che consiglio date alle officine per le quali il cambio dell'olio è stato finora una buona fonte di frequenza e di fatturato?

Günter Hiermaier: Naturalmente anche le officine devono cambiare, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche come venditori. Per quanto molte officine siano competenti a livello tecnico, alcune sono molto caute quando si tratta di vendere. Non si tratta di offrire al cliente prestazioni di cui non ha bisogno: si tratta di offrirgli servizi che hanno senso dal punto di vista tecnico e sono nel suo interesse, ma a cui lui non aveva mai pensato. Ne sono un esempio la rigenerazione del veicolo o la pulizia del climatizzatore. L'officina può fare affidamento su LIQUI MOLY come partner forte per la chimica automobilistica anche in futuro.

Peter Szarafinski
Head of Media Relations International
Telefono:
+49 731 1420-189
Fax:
+49 731 1420-82
E-mail:
peter.​szarafinski@​liqui-​moly.de