“Made in Germany”

L’amministratore delegato di LIQUI MOLY Ernst Prost parla della promessa di qualità del "prodotto in Germania"

Cari compagni e collaboratori!

“Made in Germany“. Per me questo resta un "riconoscimento al valore" della massima categoria. Comprende tutto: qualità, durata, realizzazione solida, tecnologia eccellente, invenzioni, brevetti, ingegneria meccanica, chimica, veicoli ecc ecc. Abbiamo relazioni commerciali in 150 paesi al mondo. Il “made in Germany” gode ovunque di una reputazione elevata. Tuttavia, questo riconoscimento non è solo sinonimo di prodotti di alto livello e di qualità eccellente, ma anche di affidabilità, prevedibilità, puntualità, conformità ai contratti e fiducia. È proprio questo che i nostri partner in tutto il mondo apprezzano di noi. Sanno apprezzare le nostre qualità, cioè delle aziende tedesche! Per questo motivo vado sempre in bestia quando c'è un'impresa o un autorità che, avvalendosi del marchio di qualità "made in Germany" fa pasticci o lavora coi piedi. Parole chiave: Dieselgate o la vergogna del nuovo Aeroporto di Berlino BER. Questo è uno schiaffo a tutte le aziende che con questo marchio di origine vendono prodotti tedeschi di prima qualità. Siamo uno tra i campioni mondiali delle esportazioni e abbiamo bisogno che nessuno danneggi la nostra immagine e la nostra reputazione all'estero.

Non è solo da quando c’è la pandemia di Coronavirus che NOI abbiamo aggiunto un'altra dimensione al “made in Germany”, e cioè: umanità, disponibilità, carità. Anche per questo il nostro paese è conosciuto e rispettato nel mondo. Facciamo donazioni, aiutiamo e ci preoccupiamo. Una caratteristica, una qualità che si apprezza in noi tedeschi tanto quanto quella dei nostri prodotti. Anche per quanto riguarda le donazioni, siamo tra i primi paesi al mondo. C'è una foto, attualmente è la mia preferita, che fa vedere tutto questo: prodotti “made in Germany” e disponibilità “made in Germany”. Sono stati i nostri amici commerciali messicani che mi hanno mandato questa bellissima foto. Insieme a un certificato e a una lettera di ringraziamento della Croce Rossa locale. Più riconoscimento e onorificenza di così non si può.

Sicuramente, ora capite meglio perché nel nostro spot televisivo faccio solo dire: “Liqui Moly – Oli per motori made in Germany!” Perché con questo si dice tutto.

 Il vostro

Ernst Prost