“L’isolamento è fonte di ispirazione”

L’amministratore delegato di LIQUI MOLY Ernst Prost spiega come prendere buone decisioni

Cari colleghi co-pensatori e co-lavoratori,

quando si vuole ragionare con calma su una cosa molto importante, lo si fa in seminari di riflessione a porte chiuse, ovvero “riunendosi in conclave”. “In conclave” suona come “in convento” o “in clausura”. Vero, ci sta... È più facile riflettere con chiarezza in un luogo isolato e appartato che nel rumore e nel trambusto di questo mondo. La distanza aiuta a riflettere e l'isolamento porta ispirazione... Anche essere in quarantena suona un po’ come “essere in conclave” o “in clausura”. O come una “contemplazione” – consapevolezza, ponderazione e meditazione. Il che non guasta mai. Ora meno che mai.

“Non so più dove sbattere la testa” – anche questa è una condizione non auspicabile, soprattutto quando si devono prendere decisioni chiare e coraggiose. Allora può essere utile salire ogni tanto sulla “collina di comando” per analizzare con precisione dove ci si trova, come sta andando la battaglia e come la si può vincere. “Non ci sono cattivi reggimenti, ma solo colonnelli incapaci.” Questa frase è di Napoleone. Condurre significa procedere davanti a tutti. La rivista economica “WirtschaftsWoche“ ha scritto un articolo su di me intitolandolo “Die Ehre des Frontschweins” (l’onore del soldato combattente in prima linea). Mi piace proprio. Senza onore non sei un buon comandante e senza impegnarti disinteressatamente in prima linea sul fronte non sei un buon commilitone. Proprio in tempo di crisi, l'amicizia e il cameratismo, l’assistenza e la collegialità sono tanto importanti quanto la pianificazione, la strategia e la tattica. A cosa serve il piano migliore studiato dall’alto della collina di comando quando la squadra non lo accetta e non ci sta? Vi dico una cosa: Sono veramente entusiasta di noi, di come noi in questa crisi stiamo mostrando con determinazione e come squadra unita ciò che sappiamo fare e quanto siamo bravi e capaci. Sono incredibilmente grato per questa esperienza. È semplicemente meraviglioso. Eppure è solo un gioco. Un gioco come Monopoli – solo con soldi veri. E proprio perché lo stiamo affrontando in modo rilassato, con disinvoltura e la gioia e il piacere di farlo, che vinceremo questa partita. Non si possono vincere le partite restando ostinati, testardi, ansiosi e tremolanti, tanto meno quando, come ora, si tratta poi di tutto o niente... Meglio darsi da fare che andare nel panico! Sono fermamente convinto che anche i problemi più grandi si risolvano al meglio con leggerezza giocosa – tutti insieme e con umorismo. Quindi ci vuole ispirazione, ma ci deve essere anche spazio per la traspirazione :-)... probabilmente, il segreto del successo sta nel rapporto di uno a dieci delle due cose. Intelligenti e diligenti...

È la giusta combinazione – creatività e duro lavoro. Ecco perché NOI abbiamo successo – e siamo sempre di buon umore. :-) :-) 

Il vostro

Ernst Prost