Wähle ein anderes Land oder eine andere Region, um Inhalte für deinen Standort zu sehen. Select another country or region to see content for your location. Seleccione otro país o región para ver el contenido de su ubicación. Selecteer een ander land of een andere regio om de inhoud van uw locatie te zien. Vælg et andet land eller område for at se indhold, der er specifikt for din placering. Voit katsoa paikallista sisältöä valitsemalla jonkin toisen maan tai alueen. Choisissez un pays ou une région pour afficher le contenu spécifique à votre emplacement géographique. Επίλεξε μια άλλη χώρα ή περιοχή, για να δεις περιεχόμενο σχετικό με την. Scegli il Paese o territorio in cui sei per vedere i contenuti locali. 別の国または地域を選択して、あなたの場所のコンテンツを表示してください。 Velg et annet land eller region for å se innhold som gjelder der. Escolha para ver conteúdos específicos noutro país ou região. Välj ett annat land eller område för att se det innehåll som finns där. Konumunuza özel içerikleri görmek yapmak için başka bir ülkeyi veya bölgeyi seçin. Chọn quốc gia hoặc khu vực khác để xem nội dung cho địa điểm của bạn

Diese Box wird angezeigt, da die Seitensprache nicht mit einer den Browsersprachen übereinstimmt.

Close



LIQUI MOLY in rotta verso un anno record

Novembre è stato il mese più proficuo nella storia dell’azienda

Dicembre 2016 – Affaria gonfie vele: Il produttore tedesco di oli per motore e additivi LIQUI MOLY chiude il mese di novembre con il più alto fatturato mensile della sua storia aziendale. Il mese scorso sono stati realizzati 45,5 milioni di Euro. Con un fatturato di 453 milioni nei primi undici mesi, LIQUI MOLY ha già superato chiaramente quello dell’anno precedente.

 

Questo risultato s'inserisce nel quadro di un anno 2016 caratterizzato da un successo ben al di sopra della media. Fin da marzo e aprile i libri avevano già registrato nuovi record mensili. Ora novembre ha registrato per la terza volta in quest’anno un nuovo record di fatturato. I 45,5 milioni di Euro hanno significato un 20% in più rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il fatturato di 453 milioni di Euro fino a oggi è superiore del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e supera già il fatturato di tutto l’anno 2015.

 

“Il successo e l’insuccesso non dipendono solamente dalla fortuna o dalla sfortuna, ma tutto dipende dall’atteggiamento delle persone stesse. La capacità di collaborazione, di perseguire un obiettivo è importante. In novembre lo abbiamo dimostrato, come anche nei mesi precedenti“, ha affermato il presidente di LIQUI MOLY, Ernst Prost. “Fin da gennaio tutti gli 800 dipendenti stanno andando a tutto gas. E nonostante il ritmo comunque elevato, nello sprint finale a fine anno siamo riusciti a fare ancora meglio“, così dice Ernst Prost. “La ditta cresce e prospera in modo formidabile“

 

Questo influisce anche sul numero dei dipendenti. Nelle località site in Germania sono stati creati quasi 50 nuovi posti di lavoro. Negli USA, il team quest’anno si è quasi raddoppiato. E nel più vasto mercato export russo il fatturato è rimasto stabile nonostante la crisi in Ucraina e la forte caduta del Rublo. Nonostante il Brexit, tutti gli indicatori in Gran Bretagna puntano verso la crescita. Anche qui è stato assunto del personale.

 

Prost cita come ulteriore motivo di tale successo la diversificazione realizzata tramite ampliamento della gamma di prodotti oltre il settore automotive. I settori di attività limitrofi sono stati sistematicamente coperti. Così, circa due anni fa la gamma di prodotti per motocicli è stata potenziata e quest’anno è stata varata la linea Marine. Per le macchine di movimento terra è disponibile una molteplicità di prodotti. Perfino gli oldtimer e gli aerei hanno la propria linea di prodotti. Questo trasferimento di know-how funziona così bene, in quanto i requisiti tecnici di base sono molto simili: Motori a combustione, lubrificazione, rimozione di depositi, manutenzione e protezione dall’usura.

 

Ernst Prost: “Alla fin fine però abbiamo anche avuto molta fortuna con il nostro modello commerciale. I motori a combustione si trovano in tutto il mondo – e tutti devono essere lubrificati. Le auto e gli autocarri crescono in modo incontrollato come non mai. Non c’è da stupirsi se siamo in grado fare affari in tutto il mondo. Quello che sicuramente per noi è una fortuna è il fatto di provenire dal paese dei produttori di auto. Questo rafforza ancora più chiaramente la trasmissione comunque positiva del nostro marchio, il ‘Made in Germany‘. Resta “solo più” il compito per la nostra rete di distribuzione di rifornire i motori di tutto il mondo non con oli Shell, BP o Castrol, ma con quelli di LIQUI MOLY“

 

LIQUI MOLY
Con circa 4000 articoli, LIQUI MOLY propone una gamma vastissima di prodotti chimici automotive unica al mondo: oli motore e additivi, grassi e paste, spray e prodotti per la cura dell'auto, incollanti e sigillanti. Nata nel 1957, LIQUI MOLY sviluppa e produce i propri prodotti esclusivamente in Germania. Sul mercato tedesco risulta leader incontestato nel settore degli additivi e viene scelta sempre più spesso come migliore marca di olio. L'azienda diretta dal titolare Ernst Prost vende i propri prodotti in più di 120 Paesi e ha realizzato nell'anno scorso un fatturato di 441 milioni di Euro.

Peter Szarafinski

LIQUI MOLY GmbH
Marketing
Peter Szarafinski
Head of Media Relations International
Jerg-Wieland-Straße 4
89081 Ulm

Telefono: +49 731 1420-189
Fax: +49 731 1420-82
E-mail: peter.szarafinski@liqui-moly.de

Contatto

Italia

Europe

Bosna i Hercegovina
Czechia
Danmark
Deutschland
Eesti
España
France
Great Britain
Hrvatska
Ireland
Italia
Kosovë
Latvija
Lietuva
Magyarország
Nederland
Norge
Österreich
Polska
Portugal
Schweiz
Slovensko
Srbija
Suomi
Sverige
Türkiye
Ελλάδα
Македонија
Монтенегро
Россия
Србија
Украина

Asia Pacific

Australia
Brunei
Indonesia
Malaysia
Myanmar
New Zealand
Pakistan
Singapore
Thailand
Việt Nam
Казахстан
Киргизия
ישראל
ایران
中国
日本
대한민국

Americas

Argentina
Bolivien
Brasil
Chile
México
Paraguay
Perú
Trinidad & Tobago
Uruguay

The United States, Canada and Puerto Rico

Canada
USA

Africa, Middle East and India

South Africa
Uganda