Wähle ein anderes Land oder eine andere Region, um Inhalte für deinen Standort zu sehen. Select another country or region to see content for your location. Seleccione otro país o región para ver el contenido de su ubicación. Selecteer een ander land of een andere regio om de inhoud van uw locatie te zien. Vælg et andet land eller område for at se indhold, der er specifikt for din placering. Voit katsoa paikallista sisältöä valitsemalla jonkin toisen maan tai alueen. Choisissez un pays ou une région pour afficher le contenu spécifique à votre emplacement géographique. Επίλεξε μια άλλη χώρα ή περιοχή, για να δεις περιεχόμενο σχετικό με την. Scegli il Paese o territorio in cui sei per vedere i contenuti locali. 別の国または地域を選択して、あなたの場所のコンテンツを表示してください。 Velg et annet land eller region for å se innhold som gjelder der. Escolha para ver conteúdos específicos noutro país ou região. Välj ett annat land eller område för att se det innehåll som finns där. Konumunuza özel içerikleri görmek yapmak için başka bir ülkeyi veya bölgeyi seçin. Chọn quốc gia hoặc khu vực khác để xem nội dung cho địa điểm của bạn

Diese Box wird angezeigt, da die Seitensprache nicht mit einer den Browsersprachen übereinstimmt.

Close



LIQUI MOLY: Buone notizie in tempi difficili

Balzo degli utili per lo specialista di oli e additivi - ma i ricavi rimangono al di sotto del livello pre-pandemia

LIQUI MOLY non solo ha concluso il 2021 con un fatturato record di 733 milioni. Anche i ricavi al netto delle imposte hanno registrato un balzo in avanti: a 38 milioni di euro, un aumento di ben il 40%. “Si tratta di un grande risultato per un anno difficile, ma ancora un po' lontano dal livello che avevamo prima della pandemia”, afferma l'amministratore delegato Ernst Prost durante la presentazione dell’ultimo bilancio.
Il balzo degli utili è il risultato della strategia di investimento anticiclica del 2020. Allora, nel bel mezzo della pandemia, quando molte aziende tagliavano drasticamente le proprie spese, LIQUI MOLY ha deciso di fare il contrario. Gli investimenti, in particolare nel marketing, sono stati aumentati notevolmente. Questo ha avuto un impatto sui guadagni, ma ha dato una forte spinta alla notorietà del marchio in tutto il mondo. Questo effetto è stato ulteriormente rafforzato dalla contemporanea immobilizzazione di molti concorrenti, portando a un forte aumento della domanda. Nel 2021 il fatturato di LIQUI MOLY è aumentato del 20% a 733 milioni di euro, producendo una quantità di lubrificanti mai vista di 105.000 tonnellate, e il numero dei dipendenti ha raggiunto il livello record di 1008. “Mentre molti sono stati mandati in cassa integrazione, noi abbiamo aumentato il personale, creando un bel po’ di posti di lavoro”, racconta Ernst Prost. 
Come negli anni precedenti, la crescita del fatturato è stato maggiore nell’export (+30%) rispetto al mercato interno saturo della Germania (+13%). Anche il forte aumento del 50% nel principale mercato di esportazione, gli Stati Uniti, ha contribuito a questo risultato. Anche in altri Paesi in cui LIQUI MOLY ha proprie affiliate, la crescita è stata sproporzionata, come ad esempio in Portogallo e Spagna (46%), Italia (101%) o anche Australia (47%). LIQUI MOLY genera ormai circa i due terzi del suo fatturato dalle esportazioni. In Germania sono cresciuti soprattutto l’attività ristrutturata delle stazioni di servizio e il commercio specializzato di accessori per auto. “Naturalmente, in Germania per noi sarà sempre più difficile crescere perché abbiamo già ottenuto un'ottima penetrazione sul mercato. Ma continuiamo a crescere anche in patria, il che dimostra che stiamo facendo molte cose giuste”, Ernst Prost ne è sicuro. 
Il costo dei materiali, come le materie prime o l'imballaggio, è salito alle stelle, dice l'amministratore delegato: “Il nostro utile sarebbe stato ancora più alto se i prezzi delle materie prime e dei semilavorati non fossero saliti alle stelle”, spiega Ernst Prost. "In alcuni casi i fornitori hanno aumentato i prezzi a cadenza settimanale". Non possiamo ricaricare questi aumenti ai nostri clienti con la stessa velocità". LIQUI MOLY ha bisogno degli utili per investimenti futuri, in particolare per l'ampliamento delle capacità produttive e per il miglioramento della complessa logistica dei circa 4000 articoli. Oltre a questi investimenti la crescita deve essere anche finanziata, ad esempio acquistando scorte maggiori (più 43%) e maggiori crediti (più 18%). Ernst Prost: "Questo è il prezzo della crescita". Bisogna essere in grado di permettersela". 
L'amministratore delegato è orgoglioso di poter gestire questa crescita sfruttando i mezzi presenti “a bordo”: “nessun credito, nessun sussidio, nessuna sovvenzione statale. Abbiamo sempre accumulato i nostri utili e proteggiamo la nostra quota di capitale proprio di circa l'80% come le pupille dei nostri occhi. Senza il forziere di guerra pieno non avremmo potuto superare così facilmente la crisi. E naturalmente paghiamo come sempre le tasse sul nostro utile".
Con la presentazione del bilancio per il 2021, Ernst Prost (65) si congeda e andrà in pensione il 22.02.2022. Così l'uomo che per decenni ha plasmato l'azienda e l'ha resa ciò che è oggi lascerà LIQUI MOLY. Ernst Prost è entrato a far parte di LIQUI MOLY nel 1990 come direttore Marketing e Vendite. Negli anni successivi ha poi rilevato l'azienda dai precedenti proprietari. Sotto la sua guida, LIQUI MOLY è diventata un "Global Player": È stata promossa l’internazionalizzazione e sviluppata la diversificazione in settori come i motocicli, le imbarcazioni e l’industria. Dall'ultima crisi economica globale del 2008, il fatturato è triplicato di 232 milioni di euro e il numero di dipendenti è più che raddoppiato rispetto ai 438 di allora. Alla fine del 2017 ha venduto le sue quote aziendali al gruppo Würth, pur rimanendo comunque responsabile in qualità di amministratore delegato. Ora non sarà più così.
Ernst Prost: “So che 'la mia LIQUI MOLY' è in buone mani, non solo in quelle di Günter Hiermaier, che ora è l’unico responsabile della gestione aziendale, ma anche in quelle dei miei oltre 1000 colleghi e colleghe. A loro va il mio ringraziamento per i fantastici anni e i decenni di lotta comune per il successo".

Peter Szarafinski

LIQUI MOLY GmbH
Marketing
Peter Szarafinski
Head of Media Relations International
Jerg-Wieland-Straße 4
89081 Ulm

Telefono: +49 731 1420-189
Fax: +49 731 1420-82
E-mail: peter.szarafinski@liqui-moly.de

Contatto

Italia

Europe

Bosna i Hercegovina
Bŭlgariya
Czechia
Danmark
Deutschland
Eesti
España
France
Great Britain
Hrvatska
Ireland
Italia
Kosovë
Latvija
Lietuva
Magyarország
Nederland
Norge
Österreich
Polska
Portugal
România
Schweiz
Slovensko
Srbija
Suomi
Sverige
Türkiye
Ελλάδα
Македонија
Монтенегро
Србија
Украина

Asia Pacific

Australia
Brunei
Indonesia
Malaysia
Myanmar
New Zealand
Nouvelle Calédonie
Pakistan
Singapore
Thailand
Việt Nam
Казахстан
Киргизия
ישראל
ایران
中国
台灣
日本

Americas

Argentina
Bolivien
Brasil
Chile
México
Paraguay
Perú
Trinidad & Tobago
Uruguay

Africa, Middle East and India

South Africa
Uganda

The United States, Canada and Puerto Rico

Canada
USA