Wähle ein anderes Land oder eine andere Region, um Inhalte für deinen Standort zu sehen. Select another country or region to see content for your location. Seleccione otro país o región para ver el contenido de su ubicación. Selecteer een ander land of een andere regio om de inhoud van uw locatie te zien. Vælg et andet land eller område for at se indhold, der er specifikt for din placering. Voit katsoa paikallista sisältöä valitsemalla jonkin toisen maan tai alueen. Choisissez un pays ou une région pour afficher le contenu spécifique à votre emplacement géographique. Επίλεξε μια άλλη χώρα ή περιοχή, για να δεις περιεχόμενο σχετικό με την. Scegli il Paese o territorio in cui sei per vedere i contenuti locali. 別の国または地域を選択して、あなたの場所のコンテンツを表示してください。 Velg et annet land eller region for å se innhold som gjelder der. Escolha para ver conteúdos específicos noutro país ou região. Välj ett annat land eller område för att se det innehåll som finns där. Konumunuza özel içerikleri görmek yapmak için başka bir ülkeyi veya bölgeyi seçin. Chọn quốc gia hoặc khu vực khác để xem nội dung cho địa điểm của bạn

Diese Box wird angezeigt, da die Seitensprache nicht mit einer den Browsersprachen übereinstimmt.

Close




Mese record per LIQUI MOLY

Produttori di oli e additivi con il miglior fatturato di novembre nella storia dell'azienda

Per LIQUI MOLY, lo scorso mese è stato il migliore novembre nella storia dell'azienda. Lo specialista tedesco di oli e additivi ha chiuso il mese autunnale con un fatturato di quasi 62 milioni di euro. "I primi frutti si manifestano nell'arido periodo del Coronavirus", commenta il risultato l'amministratore delegato Ernst Prost.

Questi quasi 62 milioni di euro segnano non solo il miglior fatturato di novembre nella storia dell'azienda, ma anche il secondo fatturato mensile in assoluto. Soltanto gennaio era stato ancora più forte. Anche febbraio e marzo non sono mai stati così forti.

Poi è arrivato Corona. Anche LIQUI MOLY non è stata risparmiata dalla pandemia. Tuttavia, l'azienda ha lottato con tutta la sua forza contro la crisi. Non è stato licenziato personale, né richiesto lavoro a orario ridotto, ma sono stati assunti 101 nuovi collaboratori. Gli investimenti non sono stati cancellati, ma aumentati in modo massiccio. Ad esempio, il budget del marketing è raddoppiato. "Attingiamo agli anni buoni prima alla crisi. Fortunatamente, abbiamo creato riserve. In questo modo possiamo ora investire nel futuro"“, continua Ernst Prost. Con questa strategia anticiclica, LIQUI MOLY è uscita passo dopo passo dalla crisi. Successivamente è arrivato novembre con un aumento del 26% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

"Per la prima volta dopo molti mesi abbiamo di nuovo registrato una crescita del fatturato a due cifre. Considerando i nostri investimenti nei nostri "4M" - persone, marchi, macchine e mercati, questa è solo la logica conseguenza del nostro operato“, afferma Ernst Prost, capo del produttore tedesco di lubrificanti. "Con un aumento del 26 percento a novembre siamo riusciti ad uscire dalla valle di lacrime. Finora la crescita è del 4,5 percento e abbiamo un portafoglio di ordini di dicembre strapieno. Pertanto, per rifornire i nostri clienti, dovremo sfruttare ogni ora sia nella produzione che nella spedizione.“ LIQUI MOLY desidera proseguire nel prossimo anno gli anni da record del passato.

Peter Szarafinski


Marketing
Peter Szarafinski
Head of Media Relations International
Jerg-Wieland-Straße 4
89081 Ulm

Telefono: +49 731 1420-189
Fax: +49 731 1420-82
E-mail: peter.szarafinski@liqui-moly.de

Contatto

Italia

Europe

Bosna i Hercegovina
Czechia
Danmark
Deutschland
Eesti
España
France
Great Britain
Hrvatska
Ireland
Italia
Kosovë
Latvija
Lietuva
Magyarország
Nederland
Norge
Österreich
Polska
Portugal
Schweiz
Slovensko
Srbija
Suomi
Sverige
Türkiye
Ελλάδα
Беларусь
Македонија
Монтенегро
Россия
Србија
Украина

Asia Pacific

Australia
Brunei
Indonesia
Malaysia
Myanmar
New Zealand
Pakistan
Singapore
Thailand
Việt Nam
Казахстан
Киргизия
ישראל
ایران
中国
日本
대한민국

Americas

Argentina
Bolivien
Brasil
Chile
México
Paraguay
Perú
Trinidad & Tobago
Uruguay

The United States, Canada and Porto Rico

Canada
USA

Africa, Middle East and India

South Africa
Uganda